I Fiori Di Bach

I Fiori Di Bach

I fiori di Bach per gli uccelli sono di gran moda. Queste essenze, ricavate da piante selvatiche, sono state scoperte negli anni 30 del XVIII secolo dal medico e batteriologo Edward Bach e da allora migliorano il benessere fisico e psicologico di persone e animali. Se finora erano noti come rimedio per cavalli, gatti e cani, adesso scopriamo che possono essere utili anche per gli uccelli!

Quali tipi di fiori di Bach esistono?

Il dottor Bach scoprì 38 essenze floreali di Bach, la cui energia dovrebbe esercitare un effetto regolatore su corpo e mente. Ogni fiore di Bach è associato ad una condizione specifica – ad esempio il Fiore di Bach Aspen, dovrebbe aiutare in caso di preoccupazioni inspiegabili, paure, e stati di nervosismo. I fiori di Bach vengono preparati in acqua di fonte, spesso vengono conservati con alcool o somministrati come globuli.  Per gli uccellini sono adatti soprattutto le miscele senza alcool e i globuli disciolti in acqua.

 

Accanto ai singoli fiori di Bach per uccellini, esistono anche miscele che agiscono in combinazione con altri fiori. Così nasce il famoso “Rescue  Remedy” o Rimedio di Emergenza, composto da cinque Fiori  Clematis  (clematide  bianca), Impatiens (impaziente  ghiandolosa), Rock Rose (eliantemo  maggiore), Cherry Plum  (ciliegio  susino)  e Star of  Bethelhem (Stella  di  Betlemme). Il Rescue Remedy aiuta in tutti i casi in cui si verifichino situazioni opprimenti psicologicamente, come traslochi, socializzazione di uccellini sconosciuti o  perdita  di  una  persona  amata.

La scelta dei fiori più adatti

La scelta non è semplice – può essere utile una panoramica più dettagliata dei vari sintomi chiave, un veterinario esperto in medicina naturale o un veterinario naturopata. Non sono per il momento noti effetti collaterali dei fiori di Bach. Per andare sul sicuro, è meglio rivolgersi al proprio veterinario oppure ad un veterinario naturopata di fiducia per farsi aiutare nella scelta dei fiori di Bach più appropriati!

Fonte: www.zooplus.it/magazine

Condividi su Facebook

Autore dell'articolo: Mondo Inseparabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *